Fonti Bauda di Calizzano presenta le nuove eleganti bottiglie per la ristorazione

Sarà presentata a Cibus, la grande rassegna che mette in vetrina a Parma (dal 7 al 10 maggio) la nuova bottiglia in vetro dell’acqua minerale Fonti Bauda di Calizzano. L’azienda metterà sul mercato nazionale ed estero due nuovi formati in vetro, formato destinato al settore horeca, una bottiglia che si troverà, insomma, al ristorante o al bar. La nuova bottiglia, in vetro extrabianco, elegante e di grande visibilità, grazie al lavoro dei designer, ha forme morbide e sinuose che rievocano la silhouette femminile.


«Proprio come il corpo di una donna – spiegano in azienda-. Anche la grafica minimalista dell’etichetta vuole esaltare la qualità generale del packaging, partecipando alla costruzione di un’immagine esclusiva stilosa e minimal, con colori metallizzati. Il tappo è rigorosamente in tinta. Una bottiglia importante come le posate, la cristalleria e la tovaglia immacolata, valorizzando così l’insieme visivo sulla tavola». L’acqua Fonti Bauda è classificata come minimamente mineralizzata, grazie al suo residuo fisso di soli 39,9 mg/l e riconosciuta come acqua diuretica con un gusto perfettamente equilibrato e neutro per la quantità minima di minerali presenti. E’ indicata ad accompagnare tutto il pasto per la sua caratteristica di neutralità. L’amministratore delegato, Angelo Nan, parla di grande successo riscontrato nei primi giorni di presentazione tra la clientela: «Il mercato della ristorazione di livello e in continua crescita. Portare la nostra acqua, in un nuovo formato, anche in questo settore, e per noi una grande sfida. La qualità del nostro prodotto coniugata al design, mette a disposizione dei nostri estimatori un prodotto che da sempre e sinonimo di purezza, qualità e naturalità. Per i nostri distributori diventa un valore aggiunto la possibilità di inserire in assortimento un prodotto che può fare la differenza nel mercato mettendosi in mostra, diversificarsi ed essere competitivi». Prosegue Nan: «L’Italia è il secondo paese esportatore d’acqua. Prima è la Francia con il 40% e solo con due brand: Perrier ed Evian. Dovrebbe essere imminente il sorpasso italiano. Il successo si gioca sulla purezza e l’innovazione. Ma da sempre il packaging ricopre un ruolo fondamentale. Il vetro è elemento imprescindibile per la ristorazione e il settore dell’ospitalità: curata nella forma, ma anche nell’etichetta, la bottiglia si abbina perfettamente, senza disturbare, agli elementi che compongono le migliori mise en place, diventando un elemento di raffinatezza sulla tavola». L’azienda si sta impegnando molto anche nel miglioramento della propria immagine. Tra le nuove iniziative l’etichetta in plastica per le bottiglie in modo da rendere riciclabile l’intero involucro. Nelle confezioni da sei da un litro e mezzo, tutto sarà personalizzato con il marchio della società.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *